Se vogliamo parlare di cultura, di libri, di arte in generale, di politica, comunicazione o di società e filosofia, allora dobbiamo rivolgerci a Mario Michele Pascale (delegato alla biblioteca comunale ed alle attività annesse). Noi lo abbiamo fatto, coinvolgendolo in una intervista a tutto tondo sul mondo della cultura.

Maestro, come prima cosa, come nasce “Il Bibliomane” e quali scopi si pone la rivista ?
“Il Bibliomane” nasce dalla volontà di rendere i cittadini protagonisti. Nel nostro caso, quello della biblioteca di Civitavecchia, si è voluto mettere al centro dell’elaborazione culturale i giovani che rappresentano gran parte della nostra utenza. Avremmo potuto optare per un percorso molto più istituzionale, con una rivista fatta da “tecnici”, percorrendo la strada della sinergia con le istituzioni universitarie. Io invece sostengo che per rivitalizzare la cultura sia necessario dare voce ai giovani talenti, alle idee ed ai punti di vista innovativi, anche se questo alle volte può costare in termini di formazione. Ma mai investimento fu più saggio, almeno a giudicare dalla qualità e dai risultati del bibliomane.

Il mondo della comunicazione cambia sempre più velocemente varcando limiti e frontiere fino a pochi anni fa impensabili, credi che questo porti solo vantaggi alla divulgazione della cultura?
Possibilità più che vantaggi. La velocità dell’informazione porta con se un abbassamento della qualità e l’aumentare di quello che gli addetti ai lavori chiamano “rumore di fondo”. Nostro compito è quello di fare ottima divulgazione in tempi rapidi, mantenendo alta la qualità intellettuale e redazionale. Ce la faremo? Fino ad oggi ce l’abbiamo fatta.

L’editoria non vive il suo momento di massimo splendore, nonostante ciò, anche quest’anno è record di pubblicazione per quanto riguarda i libri, che oramai soggiornano sugli scaffali delle librerie, nella migliore delle ipotesi un mese, per essere presto sostituiti da nuove uscite. Non vi è un sostanziale pericolo di saturazione, altresì di dispersione di lavori che invece andrebbero valorizzati ?
La peggiore delle ipotesi, cui è legato il gran numero dei libri editi, (attenzione, editi non vuol dire in commercio), è che i volumi facciano bella mostra di se nella cantina dell’autore. Siamo un popolo di autori, per lo più “a proprie spese”. Mancano quelli che sono i filtri tradizionali dell’editoria, ovvero le riviste. Mancano i luoghi in cui gli scrittori si formano, manca un substrato ideologico, mancano i critici veri, quelli che scoraggiano o incoraggiano con cognizione di causa. Saturazione? Più o meno ci siamo dentro fino al collo …

Quale l’importanza della cultura nella formazione del singolo individuo, se questa non è finalizzata ad un interesse di carattere collettivo?
Nessuna. La cultura serve solo ed esclusivamente per la collettività. Altrimenti è masturbazione.

Infine, qual’ è e quale dovrebbe essere secondo te, il ruolo della politica rispetto alla cultura, al suo essere bisogno e necessità…
La politica è cultura. Per poter prendere decisioni serie bisogna aver chiaro quello che si fa, da dove si parte, dove si arriva. Con questo bisogna anche scegliere con cura gli strumenti che si adoperano. La politica, che in sostanza è visione del mondo e progetto per l’avvenire, è una delle manifestazioni più alte della cultura. Lenin, ad esempio, era perfettamente a suo agio al cabaret Voltaire. Se noi intendiamo invece la politica come vendita del prosciutto in sede elettorale, sedie, poltrone e poltroncine varie, dalla cultura si passa alla pura e semplice amministrazione del condominio. In questo caso solo la rozzezza paga.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...