UN’ILIADE ALLA PORTATA DI TUTTI di Giulia Luciani

Recensione di “Omero, Iliade” di Alessandro Baricco

Il grande poema omerico tradotto in italiano corrente e riadattato per una lettura al pubblico e, perché no, anche personale.

Senz’altro una delle storie più famose al mondo, l’“Iliade”, com’è noto a tutti, narra le vicende dei cinquantun giorni dell’ultimo anno della guerra che portò, dopo un decennio di assedio, alla conquista della città di Troia. Il tema principale è l’ira di Achille, intorno alla quale ruotano tutte le vicende. Vengono così narrati i motivi che lo portano a chiudersi nella sua ira, la discesa di Patroclo nel campo di battaglia, la sua uccisione, il rientro in guerra di un Achille furioso, la sua uccisione di Ettore, la flagellazione del suo cadavere e la preghiera di Priamo per farselo restituire.

Baricco ha voluto riadattare questo celeberrimo testo per farne una lettura pubblica che riesca a coinvolgere facilmente gli ascoltatori moderni. Per fare ciò si è servito della traduzione di Maria Grazia Ciani, scelta perché in prosa e perché in italiano corrente, apportando alcune modifiche. Lo scrittore ha tagliato alcune sequenze minori, asciugando il testo senza mai riassumere, in modo da mantenere le singole sezioni il più possibile vicine all’originale e alta l’attenzione degli ascoltatori di un’eventuale lettura pubblica. La modifica più consistente è senz’altro la completa assenza dell’intervento degli dei (molto presente, invece, nel testo originale) che l’autore reputa superfluo e non molto adatto all’orecchio di un ascoltatore contemporaneo. Baricco ha anche inserito della piccole aggiunte, che, come sottolinea nella premessa, sono poche e stampate in corsivo, in modo da essere subito notate dal lettore e da non intaccare il testo originale. Sono aggiunte che, come sostiene lo scrittore, manifestano pensieri e riflessioni che sono presenti nel sottosuolo dell’“Iliade” ma che, per l’epoca in cui fu scritta, non possono apparire chiaramente.

Un’importante modifica è data dalla scelta dell’autore di narrare gli eventi in soggettiva: il testo, infatti, è diviso in capitoli e in ognuno di questi le vicende sono viste dagli occhi di un personaggio diverso. Questa scelta stilistica, come spiega lo scrittore nella premessa, aiuta gli ascoltatori a immedesimarsi nei personaggi e, quindi, a seguire più facilmente la lettura.

Molto interessante la postilla finale, dove Alessandro Baricco, in poche pagine, da la sua interessante interpretazione del poema omerico, scaturita dalla sua analisi del testo.
Questo libro è particolarmente indicato per chi vuole approcciarsi all’“Iliade” nel modo più semplice e diretto possibile.

Omero, Iliade
Alessandro Baricco
Feltrinelli
Ed. 2006
6,50 euro
Disponibile presso la biblioteca comunale di Civitavecchia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...