DON’T PANIC! di Antonio Simeone

Recensione de la “Guida galattica per gli autostoppisti “ di Douglas Noël Adams

« La Guida galattica per gli autostoppisti […] ha due importanti vantaggi rispetto alla più vecchia e più accademica Enciclopedia: Uno, costa un po’ meno; due, ha stampate in copertina, a grandi caratteri che ispirano fiducia, le parole “NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO”.
[…] E, nel caso che ci fosse un’inesattezza tra quanto riportato nella Guida e la Vita, ricordate che in realtà è la vita ad essere inesatta. »

Poche pagine e già vi troverete proiettati nella Galassia lontana lontana, in un mondo dove non basteranno le vostre conoscenze terrene per capirci qualcosa! Abbandonata dopo poco tempo la Terra, il lettore non potrà fare a meno di provare solidarietà per lo sciagurato protagonista, Arthur Dent, che si troverà letteralmente “fuori dal mondo”, dopo aver assistito alla distruzione del proprio pianeta ed essere stato tratto in salvo dal fidato amico, Ford Prefect, alieno sotto mentite spoglie. Arthur scoprirà che l’Universo è ricco di vita e di avventure e che la Terra non era che un minuscolo “pianeta innocuo” come recita La Guida: una ricchissima enciclopedia in grado di offrire informazioni su quasi ogni cosa esistente nell’Universo.

La “Guida galattica per gli autostoppisti” è il primo dell’omonima serie di cinque romanzi di Douglas Noël Adams, da cui lo pseudonimo DNA col quale egli stesso era solito firmarsi. Sceneggiatore, scrittore ed attore comico, se non appassionato di fantascienza e biologia, amava definire i suoi romanzi come una “trilogia in cinque parti”, sviluppata dall’omonima serie radio-fonica.

L’avventura dei due personaggi principali è costellata da strani individui, paesaggi psichedelici e dalla compagnia degli altri protagonisti: il Presidente della Galassia, Zaphod Beeblebrox e la sua fidanzata terrestre Trillian, accompagnati dall’eternamente depresso robot Marvin. La strana compagnia affronta il suo viaggio attraverso lo spazio-tempo a bordo della nave spaziale Mela d’Oro, che vanta di essere il mezzo più rapido dell’universo grazie al sistema di propulsione ad “improbabilità infinita”.

Condita con una buona dose di umorismo, la “trilogia” offre riflessioni, spesso ironiche, sull’attualità e sulla morale comune, che spezzano la comicità fine a se stessa mantenendo però il sorriso sul volto del lettore: leggendo La Guida Galattica non si può fare a meno di ridere, riflettere e restare meravigliati dalla destrezza con cui Adams costruisce davanti ai vostri occhi un mondo pittoresco e inedito, frutto di una fantasia fuori dal comune!

Se prima di intraprendere questo viaggio interstellare non potete fare a meno di provare tristezza per il povero pianeta Terra, figuratevi allora che nello spazio esso non è considerato altro se non un trascurabilissimo pianeta azzurro–verde, “le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, sono così incredibilmente primitive che credono ancora che gli orologi da polso digitali siano un’ottima invenzione.”.

La “Guida Galattica per gli autostoppisti” è, in conclusione, un libro divertente e gradevole, ricco di spunti utili per guardare le cose da un punto di vista originale ed imprevisto e, magari, fonte d’ ispirazione per chi con le parole volesse sfondare il muro dello scontato e del comune: esso è, letteralmente, un romanzo stellare!

Guida galattica per autostoppisti

di Douglas Noël Adams

ed Mondadori

1999

euro 9,50

Annunci

Un pensiero su “DON’T PANIC! di Antonio Simeone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...