ROMICS: FINE PRIMO TEMPO di Daniela Esposito

Attenzione: il Festival internazionale dei fumetti, dell’animazione e dei videogiochi che ha luogo presso la Nuova Fiera di Roma, per la tredicesima edizione ha raddoppiato il suo appuntamento annuale!

Si è conclusa la scorsa settimana la prima parte di Romics 2013, il Festival internazionale del fumetto, dell’animazione e dei games che dal 2001 riunisce gli appassionati del settore presso il polo fieristico di Roma. Principale novità di quest’anno: la manifestazione si articolerà in due edizioni, quella primaverile appena svoltasi ( 4-7 aprile) e il classico appuntamento autunnale che avrà luogo dal 3 al 6 ottobre.

Come sempre numerosissimi gli stand commerciali, in cui perdersi alla ricerca di novità, gadget e pezzi da collezione. Ma ad animare la kermesse contribuisce regolarmente soprattutto una serie di eventi imperdibili tra spettacoli, proiezioni e incontri con i protagonisti del fumetto internazionale. Tra le iniziative più interessanti di quest’anno, quelle connesse con la celebrazione di Superman, personaggio fondamentale del mondo di china, cui la tredicesima edizione ha reso omaggio con una conferenza stampa sul mondo dei superpoteri e una mostra, realizzata in collaborazione con RW-Lion, per ripercorrere attraverso disegni e immagini di copertina la storia del primo supereroe americano.

Non poteva ovviamente mancare una rassegna dedicata alla fortunata serie televisiva The walking dead celebrata dagli organizzatori con la partecipazione della rivista “XL”. In effetti sono stati gli zombie i grandi ospiti del Romics primaverile, dalla proiezione degli episodi salienti del telefilm alla Zombie Walk, la parata dedicata rigorosamente ai cosplayer vestiti a tema.

RICCARDOMONTICODSCN3093Proprio le maschere sono state, per questa come per le passate edizioni, le vere protagoniste della manifestazione. A loro è dedicato l’evento più spettacolare, il Cosplay Romics Award, gara di travestimento e recitazione con in premio un viaggio in Giappone, che domenica 7 al Pala BCC Sala grandi eventi e proiezioni ha visto la vittoria di Riccardo Montico con Ultimate Ironman.

Infine non possiamo non segnalare due degli incontri più attesi e apprezzati dal pubblico, l’assegnazione dei Romics D’Oro a Paco Roca e a David Lloyd. Francisco Martínez Roca, alias Paco Roca, è un celebre fumettista spagnolo nato a Valencia nel 1969, premiato negli anni passati con numerosi riconoscimenti internazionali soprattutto per Rughe, graphic novel in cui narra la storia di Emilio, ex direttore di banca affetto dal morbo di Alzheimer e ricoverato in una clinica per anziani, pubblicato in Italia da Tunué nel 2008. Dello stesso autore, la casa editrice di Latina ha edito Il faro (2004), Le strade di sabbia (2009), L’inverno del disegnatore (2011), Memorie di un uomo in pigiama (2012) e Il gioco lugubre (2013).
L’altro premiato, l’illustratore inglese David Lloyd, è divenuto famoso al pubblico nostrano soprattutto per aver creato, insieme allo scrittore Alan Moore, V for Vendetta, il romanzo grafico di ambientazione distopica pubblicato alla fine degli anni Ottanta, il cui successo è stato rinnovato nel 2005 grazie alla trasposizione cinematografica del regista James McTeigue. Lloyd, che si è dimostrato estremamente disponibile durante le sedute con gli ammiratori, al momento sta lanciando il sito web didattico “Cartoon Classroom”, che punta a centralizzare tutte le informazioni reperibili per lo studio dell’animazione e del fumetto nelle isole britanniche.
Doveroso segnalare un riconoscimento nostrano: infatti è stata premiata, come Miglior libro italiano, l’opera del giovane romano Stefano Simeone, al suo esordio come autore di graphic novel con Semplice.

A spingere gli organizzatori, Fiera di Roma e I Castelli animati, verso la doppia edizione probabilmente ha contribuito il successo degli appuntamenti passati, figlio della crescente attenzione che i generi del fumetto e dei games ricevono da stampa e pubblico. Successo emulato anche quest’anno, in cui i partecipanti sembrano aver superato i 120.000 del 2012. Non sono mancate alcune polemiche riguardanti l’eccessiva eterogeneità degli stand ospitati, riferite specialmente all’eccessiva presenza di quelli gastronomici. Pesanti anche le assenze di importanti editori come Magic Press, Panini comics e Star Comics, ma questi ultimi magari li incontreremo a ottobre!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...