Recensione di Sonderkommando Auschwitz di Shlomo Venezia. La verità sulle camere a gas.

“La forza del ricordo è una forza benefica e allo stesso tempo disperata”; nella prefazione a Sonderkommando Auschwitz di Shlomo Venezia, Walter Veltroni coglie in poche parole il senso tragico di un libro come questo e di molti altri, sul tema della Shoah.
Sfogliando questo splendido racconto fatto di vivide immagini, il pensiero corre agli uomini che hanno sofferto, come Sholmo e la sua famiglia, agli uomini che nel grigiore delle dittature hanno cercato di salvare e salvarsi il più possibile; corre a chi ora “rivisita” il passato senza il rispetto della memoria e talvolta della verità, non mi riferisco solo al negazionista, ma all’ignorante che di questa “ disperata” vicenda non ne vuole sapere né ri-soffrire.

Sholmo Venezia, nato a Salonicco nel 1923 fu deportato ad Auschwitz-Brikenau a 21 anni ed assegnato all’unità Sonderkommando, mansione principale: gestione e funzionamento delle camere a gas. La descrizione nuda di come i corpi si ammassavano in anonime camere e una volta completato il processo di sterminio, venivano letteralmente “puliti” dal pavimento, come scarto umano è orrida e straziante, l’anonimato di queste vittime, il processo industriale con cui venivano “smaltiti” uomini, donne e bambini è stampato con inchiostro indelebile tra le pagine.

A rafforzare il racconto di Sholmo, sono presenti molte note tecniche e storiografiche, che permettono una collocazione temporale esatta del resoconto dell’autore integrando dati ufficiali, numerose piantine e foto d’epoca.

La storia terribile di Sholmo prosegue anche dopo la liberazione, come molti testimoni diretti dello sterminio, rimase per molto tempo nel silenzio per paura di non essere creduto, tormentato dal senso di colpa per aver contribuito con la sua forza lavoro all’uccisione di centinaia di persone, i nazisti con queste squadre hanno avvelenato le loro vittime abbassandoli a carnefici, costringendoli ad uccidere.
L’unità Sonderkommando è l’emblema della mostruosità inflitta ai prigionieri, ma Sholmo se ne è liberato completamente, raccontando a tutti questa terribile verità.

Sonderkommando Auschwitz
di Shlomo Venezia
Bur
2010
10€
Disponibile presso la Biblioteca di Civitavecchia

Advertisements

Un pensiero riguardo “….IO NON RACCONTO MAI COSE CHE HANNO VISTO GLI ALTRI E NON IO di Fulvio Aquino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...