“I ponti di Bergen” di Jan Guillou

“Pertanto ciò che abbiamo davanti a noi non è solo un progetto di uomini con un regolo di calcolatore al posto dell’anima, o una questione di leggi fisiche o altre scienze naturali. Ciò che avete davanti è soprattutto un progetto umanistico”

Jan Guillou è uno scrittore svedese molto seguito e conosciuto in patria, autore di numerosi thriller e della “serie delle Crociate”: Il templare, Il saladino, La Badessa e L’erede del Templare che hanno riscosso un discreto successo in tutto il mondo.

Il romanzo narra le vicende di tre fratelli talentuosi, futuri ingegneri, Lauritz,Oscar e Sverre, in un’Europa di inizio Novecento, non ancora unita, ma che muove i primi passi nella costruzione di ardite opere ferroviarie atte ad accorciare le distanze e ad anticipare quella che sarà la futura unione.
E’ per la generazione dell’epoca un periodo di forte progresso e di grandi motivazioni. Nel corso del racconto andranno a crearsi parallelismi tra le vite di Lauritz ed Oscar: il primo costruisce ponti ferroviari nelle inospitali montagne norvegesi, il secondo contribuisce all’edificazione di una ferrovia nella torrida Africa sud orientale.
Nell’ ipotetico ponte tra la l’Africa e l’Europa è l’amore ad unire ed intrecciare le vite di Lauritz ed Oscar.
Lauritz vive una storia d’amore con Ingeborg figlia di un Barone tedesco il quale non approva la relazione della figlia e cerca in qualche modo di contrastarla.
Oscar ingannato da una prostituta di Dresda, una volta in Africa per lavoro,inizierà una nuova relazione
Resta a margine della storia il terzo fratello Sverre, il quale scopertosi omosessuale emigra nella libertina Gran Bretagna e del quale, nel corso della storia, l’autore ,non so se con qualche pregiudizio, tende a dimenticarsi.

La lettura di questo libro scorre in modo fluido, mettendo in evidenza per noi lettori del 2013 un epoca sociale e lavorativa lontana anni luce e suscitando comunque curiosità e tensione per le storie dei personaggi, le quali proseguiranno con il successivo romanzo La moglie straniera.

I ponti di Bergen
di Jan Guillou
Corbaccio
2013
16,40 €

disponibile presso la biblioteca di Civitavecchia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...