E SE UN VIRUS LETALE DECIMASSE LA POPOLAZIONE MONDIALE? Di Linda Politi

“L’ombra dello scorpione” di Stephen King

Un errore umano porta a conseguenze disastrose per il futuro dell’umanità. Una trama da brivido in pieno stile Stephen King.

Nel suo libro On writing Stephen King illustra come sia importante per uno scrittore non fare riferimento a una trama prestabilita, per evitare che il lavoro diventi troppo macchinoso sia per chi lo scrive sia, soprattutto, per chi lo legge. Piuttosto è preferibile che lo scrittore utilizzi la fantasia per trovare delle situazioni interessanti da sviluppare e che siano una sorpresa anche per lui.

In generale questo è il modus operandi del Re del brivido, Stephen King, autore di libri che hanno terrorizzato il mondo (It, Shining, Carrie e Pet Sematary, giusto per citarne alcuni), e L’ombra dello scorpione non fa eccezione. Un virus modificato geneticamente per scopi governativi contamina un centro di ricerca, che viene chiuso in quarantena, ma un uomo riesce a fuggire e a scappare via con la sua famiglia. A causa loro il virus, contagiosissimo e letale, si spanderà a macchia d’olio per tutta l’America e il mondo, causando la morte del 90% della popolazione. I superstiti, per ricostruire il mondo, devono scegliere la via da intraprendere: cercare Mother Abagail, una vecchia signora che rappresenta le forze del bene, o unirsi a Randall Flagg, il demonio che semina terrore e morte.

Una caratteristica tipica del narrare di Stephen King, il famoso scrittore del Maine, è il riuscire a trasmettere verosimiglianza anche nelle situazioni più improponibili. Questo fa sì che il lettore si senta coinvolto in prima persona con i sentimenti dei protagonisti e viva con terrore le descrizioni apocalittiche o cruente che legge. Questo libro ne è un esempio: il modo in cui il morbo si propaga e le reazioni di chi vive in quel mondo riescono a far sussultare di paura il lettore ad ogni colpo di tosse o starnuto che sente.

Tra tutti i grandi libri del Re del brivido, in termini di pagine, questo è forse uno dei più lenti; la soluzione tarda ad arrivare e la descrizione della quotidianità dei personaggi arriva ad essere un po’ troppo ripetitiva. Il tutto è perdonabilissimo in termini di magnificenza dell’opera e di ricercatezza di particolari, soprattutto se si pensa che questa è l’edizione integrale dell’opera, che invece uscì ridimensionata per la prima edizione, grazie ai suggerimenti dell’editore. Ripubblicare un libro già consistente per ampliarlo ulteriormente è stato probabilmente un capriccio da scrittore famoso, ma Stephen King scrive talmente bene che le sue pagine riescono sempre ad essere preziose.
L’ombra dello scorpione – edizione integrale
di Stephen King
Bompiani

2001
€ 13,90

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...