“Saggi di metafisica neorazionalista – con un metodo sicuro per indovinare i gratta e vinci giusti & levare il malocchio” di Federico Maria Sardelli

Federico Maria Sardelli è un gigante della cultura nazionale. Nato a Livorno nel 1963, figlio del pittore Marc Sardelli, egli è un musicista, compositore, direttore d’orchestra, pittore, incisore ed autore satirico de “il Vernacoliere”.

Non è quella di questo blog la sede per approfondire la sua attività di musicista e il suo eclettismo culturale, per i quali vi rimando ai siti www.modoantiquo.com e alla solita wikipedia; invece potrò recensire uno dei suoi ultimi libri, Saggi di metafisica neorazionalista – con un metodo sicuro per indovinare i gratta e vinci giusti & levare il malocchio. La satira del Sardelli, surreale e profonda, muove da una posizione di rifiuto di tutto ciò che si presenta illogico ed irrazionale, come ad esempio la religione, che genera tutta una pletora di sedicenti “Esperti” a cui rivolgersi nella vana speranza di ottenere la risposta risolutiva per ogni genere di problema, o l’esilarante “Inciclopedia della Sapienza in solo 1 (dve) volumi, la più colossale opera che si penserebbe e che s’immaginasse mai concepita, almeno fino ad oggi alle 17:30”, vere e proprie accademie di bugiardi, di cui nel libro è narrata una seduta, sgangherati detective chiamati a risolvere misteri impossibili; inoltre, la satira sardelliana colpisce anche la società dell’apparire, che mediante l’uso di iperboli e ampollose presentazioni tenta di nascondere la banale normalità che può esserci dietro una normale sagra paesana, un viaggio turistico, un veglione di capodanno e si scaglia anche contro la tv generalista e vuota: non a caso il palinsesto di “TeleDo” prevede alle ore 20:00 il reality “Si mangia”, in cui una telecamera fissa e senza audio filma i tecnici e il proprietario dell’emittente mentre cenano sguaiatamente cibandosi di un’assurda pietanza. Sardelli impreziosisce la sua opera con citazioni di grandi autori classici, moderni e contemporanei, neologismi, termini propri dell’italiano arcaico, linguaggio aulico, curando ogni minimo particolare anche dal punto di vista della grafica e dei disegni, spesso eseguiti a mano libera.

Il libro è una curata antologia della vena satirica sardelliana, della quale possiamo gustare le poche righe di presentazione che lo stesso autore ha scritto di suo pugno a proposito di questa sua ultima opera: “Esce il 1° novembre 2009, salutata da cori di angeli, cherubini, troni, dominazioni, moltitvdini celesti e anche due geometri di Ponsacco, la nuova, immensa fatica filosofico-critica di Federico Maria Sardelli, ove si antologizzano con profitto dell’ottvso lettore le maggiori puttanate ch’egli ha scritto negli anni.”

Saggi di metafisica neorazionalista – con un metodo sicuro per indovinare i gratta e vinci giusti & levare il malocchio

di Federico Maria Sardelli

Mario Cardinali editore

2009

14,00 €

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...