ESISTE UN MODO PER TORNARE A ESSERE BUONI di Giulia Luciani

“Il cacciatore di aquiloni” di Khaled Hosseini

Un romanzo di amicizia, di rimorso, di riscatto.

Amir è un bambino benestante di Kabul che vive con suo padre, che ammira moltissimo, Ali, un servo hazara amico d’infanzia del padre e Hassan, suo figlio. Amir e Hassan crescono insieme, passano insieme tutte le giornate, condividono tante esperienze ed emozioni come l’annuale gara di aquiloni che si tiene ogni inverno e dove Hassan dimostra puntualmente la sua grande abilità di cacciatore di aquiloni. La vita dei bambini scorre serena, Amir legge storie ad Hassan (che non sa leggere) e Hassan difende Amir durante i litigi con altri bambini. In realtà Amir un po’ soffre di questa sua incapacità di reagire di fronte a situazioni difficili e ammira il coraggio dell’amico anche se ne è in parte ingelosito: il padre di Amir sembra voler bene ad entrambi i bambini allo stesso modo e sembra deluso della vigliaccheria che spesso contraddistingue suo figlio. La sofferenza di Amir è data proprio dal fatto di non riuscire a dimostrare al padre quanto vale e farebbe di tutto per renderlo orgoglioso di lui. La sua vita cambierà per sempre in una gelida giornata invernale del 1975 quando, all’età di dodici anni, proprio per conquistarsi finalmente l’ammirazione del padre (e per vigliaccheria), sceglierà di non intervenire in aiuto del suo fedele amico Hassan. Questa decisione gli causerà un profondo rimorso per tutta la vita che porterà con se in America fino a quando una telefonata da Kabul lo spingerà a tornare nella sua terra di origine per fare i conti con il suo tormentoso passato.

Difficile dire quale sia il punto di forza di questo romanzo. L’ambientazione afgana è senza dubbio affascinante per il lettore occidentale non avvezzo a trovarcisi immerso fino al collo come in questo libro e l’uso di alcuni termini in afgano aiutano decisamente a rendere la storia più “autentica”. L’uso di immagini fugaci, d’impatto riescono a dare al lettore la vivida figurazione di episodi terribili senza però soffermarsi troppo sui particolari troppo crudi. L’introspezione nel protagonista è profonda e il lettore si sente completamente coinvolto. La trama è originale e interessante: Il cacciatore di aquiloni è uno di quei pochi romanzi che si fanno pensare dal lettore durante la giornata il quale non vede l’ora di tornare a casa per continuare a leggerli!
Il cacciatore di aquiloni
di Khaled Hosseini
Piemme Editore
2004
17,50 euro
Disponibile presso la Biblioteca di Civitavecchia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...