fontamara

“Silone a Fontamara” di Lanfranco Di Mario

“Silone a Fontamara” è un libro per i giovani perché sappiano, è un libro per i più anziani perché ricordino, ma è soprattutto un libro per le classi dirigenti, specie quelle che si professano socialiste, affinché apprendano!

Quando Secondo Tranquilli alias Ignazio Silone  scrisse il suo Fontamara, fu certamente persuaso dagli stessi sentimenti che al giorno d’oggi hanno illuminato la mente del professor Lanfranco Di Mario. Silone  A Fontamara, edito da IF Press 2012,  elaborato e scritto da Di Mario, suona come il canto di un nostalgico, che inebria il presente di quel messaggio di cui oggi quasi nessuno si fa più promotore, stridula nelle orecchie di chi  non si riconosce più nella politica ed ha perso anche il più piccolo barlume di speranza e senso civico.

Ma un nostalgico l’autore non lo è affatto, è piuttosto un “cinghiale bianco” capace di far riflettere su temi mai abbastanza dibattuti come l’oppressione e l’ingiustizia sociale. Centonovantasette pagine che iniziano con un’avvertenza: “I passi scritti da Silone sono in carattere diverso e corsivo”, così la trama ed i colloqui  tra Silone e personaggi immaginari prende forma e ci si prende parte, facendo emergere nel lettore quel desiderio di partecipare, di essere parte attiva .

Un esame di coscienza che spinge ad una rivoluzione interiore prima che popolare ed immagina una società libera da oppressioni e soprusi, che veda lo sviluppo ed il progresso come un passaggio per migliorare la vita della collettività, tutta ed in ogni angolo del mondo. Un libro che fomenta, che parla di socialismo in quel villaggio dove il socialismo di Silone ebbe origine. Oggi il termine “socialismo” è ormai così largo e indeterminato da non significare più nulla di preciso. “Non è esagerato dire che esso sia tutto da ripensare, mettendo da parte la zavorra pseudo-scientifica ottocentesca che si trascina dietro a fatica”, queste parole Silone le scriveva nel secondo volume di Romanzi e Saggi circa cinquanta anni fa ed è sconvolgente quanto oggi siano attuali e niente affatto anacronistiche.

Ignazio Silone e Fontamara sono certamente guide da divulgare affinché anche i giovani sempre più distanti dall’impegno civico e politico ritrovino quel fervore unico e necessario per una rinascita economica e sociale. Sembrano essere tornati i tempi in cui il Socialismo fu un esigenza, un sentimento popolare spontaneo a cui si arrivò più per scelta che per contrarietà, proprio oggi che in pochi sanno ed hanno il coraggio di scegliere, senza cercare a priori tornaconti personali che inevitabilmente ed indiscutibilmente  hanno sempre rovinato e continueranno a rovinare il nostro bel Paese. Ben vengano allora libri come quello del Di Mario, che portano racchiusi al loro interno il messaggio di un umanesimo che oggi sembra averci lasciato, ma che in realtà sopravvive nonostante le incessanti barbarie, anche grazie a questi testi.

Silone a Fontamara

di Lanfranco Di Mario

IF Press

2012

Disponibile in biblioteca

Annunci

3 pensieri riguardo “UN LIBRO PER RICCARDO NENCINI di Marco Coccia

  1. Coccia e Pascale: se volete apprendere qualche nozione socialismo, chiederò a Riccardo Nencini di trovare un pò di tempo per impartirvi qualche lezione privata. Anche se dubito che riuscireste ad apprendere qualcosa in considerazione della vostra strabordante albagìa e supponenza.

    Mi piace

    1. Caro Pecheux, qui nessuno nega la sapienza del segretario dl Psi, nè le sue conoscenze. Nè qui vengono dati giudizi di valore sulla sua persona, ma si tratta di una semplice dedica a chi “rappresenta” giuridicamente il socialismo italiano. Nella recensione si parla, semplicemente, di un bel volume su Ignazio Silone, uomo socialista, che dovrebbe essere d’esempio a chiunque si dica socialista, indipendentemente dalla sua collocazione partitica. Se il responsabile della comunicazione del Psi, cioè tu, reputa questo pezzo un attacco al segretario mi dispiace, ma credo sia indice di una lettura frettolosa, magari aggravata dalla calura estiva. Fretta e caldo favoriscono gli equivoci. Consigliando un ventilatore e una bella bevanda ghiacciata ti saluto fraternamente.

      Mario Michele Pascale

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...