galvan

“La lunga notte del dottor Galvan” di Daniel Pennac

Gerard Galvan ci racconta di tanto tempo fa, quando all’inizio della carriera gli successe un episodio non particolare, di più!
C’era una volta…

“Aveva la carnagione pallida e la voce neutra, il tono stanco e l’aria mesta. Non si sentiva tanto bene.
Ma non stava neanche troppo male.”
Gerard Galvan, giovane medico, sogna di diventare specialista di medicina interna; lavora al pronto soccorso ed ha tutte le carte in regola per diventare un medico con gli attributi: veloce, sicuro, estremamente rasserenante con i propri pazienti!

Ma chi è quel paziente seduto lì, buono buono? Se ne sta su quella sedia a ripetere “non mi sento tanto bene”. Il dottor Galvan, da buon medico, si dà da fare! Eppure che strano, non riesce a capire cos’abbia lo strano individuo!

Per farla breve, a questo tizio scoppia la vescica, vengono crisi epilettiche, gli si occlude l’intestino e chi più ne ha più ne metta! È l’imbarazzo in tutto il reparto! A fare su e giù sono i vari specialisti, convocati da Galvan di volta in volta in soccorso del malcapitato! Ora uno, ora l’altro, gli specialisti falliscono tutti e Galvan si rassegna a sedersi vicino il letto del paziente, lo guarda , tutta la notte, senza idee, solo le sue maledette palpebre che pesano e scendono giù
sempre
più
giù, che sonno
si stanno chiuden…

È mattina!
Dov’è?! Sparito! Non è stato trasferito da nessuna parte, ma è morto?
Un attimo, come si chiamava?!

Una storia kafkiana, settantasette pagine di pura assurdità. Finale a sorpresa!

La lunga notte del dottor Galvan
Daniel Pennac
Feltrinelli
2008
6,50 EUR

disponibile presso la biblioteca di Civitavecchia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...