grossman

“Il libro della grammatica interiore” di David Grossman

Un romanzo da leggere piano.

Gerusalemme, terra d’Oriente.
Vicoli bianchi, strada battuta e odore di gente. Musiche di un pianoforte e piatti di una tradizione a noi troppo lontana. Piccolo piccolo, c’è Aharon.

Ad Aharon vogliono tutti bene! È un bambino, è buono, vive con i suoi amici nel quartiere che è il loro mondo. Il problema dov’è? Arriva col tempo, quando inizia l’adolescenza.
“Ogni adolescenza coincide con la guerra” recita una poco conosciuta canzone e la guerra di Aharon è guerra vera, perché il problema non è l’acne, non sono gli ormoni, non è la confusione che incominciano a vivere i suoi amici! Aharon non cresce ed è ingabbiato nel fragile corpo di un bambino, troppo esile per sorreggere l’oceano di pensieri pronto a sommergerlo.

E allora l’unica salvezza è la propria interiorità, l’unica cosa che cresce come dovrebbe, che gli permette di non sentirsi troppo fragile.

È buona cosa leggere piano questo romanzo, la storia è molto triste e questo giustifica la complessità dello scritto, leggermente maggiore a quella di tanti altri romanzi. Un libro da leggere con empatia, per immergersi nei problemi di un altro, nella mente di un adolescente ed in un corpo esile che non vuole crescere.

Il libro della grammatica interiore
David Grossman
Mondadori
2008
10,50 EUR

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...