hosseini

“E l’eco rispose” di Khaled Hosseini

Dopo “Il cacciatore di aquiloni” e “Mille splendidi soli”, torna un Hosseini nuovo, con “E l’eco rispose”.

Innovativo e tradizionale il nuovo romanzo dello scrittore afghano che, come al solito, pone a sfondo della sua storia la terra natia con Kabul come polo magnetico di una miriade di storie: proprio qui il nuovo sentiero che viene battuto da Hosseini, con la messa in gioco di tanti tasselli sparsi a formare un puzzle vastissimo. Nelle precedenti opere, eravamo stati abituati a percorrere vicende sempre più complicate, i cui esiti venivano a compimento quando ormai la lettura aveva raggiunto un livello altissimo di sentimentalismo e pathos (il bello di Hosseini è l’essere capace di farlo). Con E l’eco rispose, l’iniziale vicenda di Sabur e dei suoi due figlioletti avrà subito modo di espandersi alle storie di chi, in una maniera più o meno forte, entrerà a far parte del filone principale, i cosiddetti personaggi secondari. Di secondario, però, c’è solo il nome, perché il romanzo si snoda in racconti minuziosamente descritti, lasciando la storia principale in sospeso e mostrandoci, man mano, come ogni vicenda è un pezzo di un mosaico più grande, e di come si inserisca nell’insieme finale.

Sulla strada che conduce a Kabul, Sabur accompagna i suoi due figli, Abdullah e Pari, ad un destino triste: la condizione della sua famiglia ha bisogno di un sacrificio enorme, rinunciare ad uno dei due per non far crollare tutti. È la famiglia la tematica centrale di questo romanzo, le cui relazioni interne sono raccontate da Hosseini in un modo che lui sa fare molto bene, ossia facendo sentire certe situazioni come proprie del lettore, anche se contaminate dalle tradizioni e dalla cultura di un paese che vive la sua particolare situazione.

Il romanzo è molto bello, ma sicuramente non all’altezza dei due precedenti capolavori dell’autore; questo perché, anche a detta di molti suoi fan, il “mettere troppa carne a cuocere” non fa bene alla sua letteratura. Una cosa è certa: un romanzo di poco successo di Khaled Hosseini vale più di molti altri che a fare quel che fa lui ci provano, senza però raggiungere un risultato. Merita di essere letto.

E l’eco rispose
Khaled Hosseini
PIEMME
2013
19,90 euro

Disponibile presso la biblioteca di Civitavecchia

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...