1502010_10202714742938623_183317615_n

Recensione di “Gli sdraiati” di Michele Serra

Michele Serra offre un’opera di riflessione, spesso ironica, circa il legame che esiste tra padri e figli al giorno d’oggi: impossibilità assoluta di comunicazione, due pianeti diversi che orbitano nello stesso appartamento senza mai urtarsi davvero. È sempre stato così? Certamente no! Riusciamo tutti ad immaginarci una società dove un figlio porta rispetto per il padre e con lui costruisce un sano rapporto basato sulla fiducia…
Ok! Perfetto, bello, un po’ difficile!
Sarà colpa di Facebook, dei social network e della tecnologia se al giorno d’oggi un genitore si vede impossibilitato ad instaurare una discussione sincera con il figlio oppure questa tensione è elemento immancabile già da prima della generazione 2.0?
La domanda rimane aperta alle nostre considerazioni, Michele Serra, intanto, mette al centro della narrazione un padre, da una parte, sicuro dei propri valori morali e delle proprie convinzioni, padrone di una sicurezza che solo il figlio, dall’altra parte, riesce a scalfire: quello che non risponde al telefono la notte tardi, che lascia la stanza nel completo disordine e vive in simbiosi con i suoi luminosi giocattolini elettronici. E allora cosa fare? Tentare un disperato invito a farsi una passeggiata in montagna per godersi la genuinità della natura? Oppure andare alla vendemmia, insieme agli amici che il figlio neanche conosce?
La risposta del figlio già la immaginiamo… e fa un po’ pena quel papà che prova in tutti i modi a interagire e a costruire qualcosa.
La conclusione è questa: sono stronzi i figli? Oppure sono totalmente sfiduciati dalla comunicazione da rifugiarsi in se stessi, a sentirsi diversi dagli altri, “sdraiati”, appunto, sul tempo.

Un romanzo ironico e piacevole, ma capace di tirare in ballo un grande problema della nostra società, in cui sicuramente molti genitori-lettori si ritroveranno.

Gli sdraiati

Michele Serra

Feltrinelli

2013

12,00 EURO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...