salvoelemafie_BASSA

La storia della criminalità organizzata, come combatterla, le leggi, le associazioni antimafia, l’organizzazione della magistratura e delle forze dell’ordine: tutto a misura di bambino.

 Non è sempre facile spiegare ai bambini argomenti difficili e complessi come, ad esempio, le mafie, ma, si sa, la curiosità dei bambini è insaziabile e la loro voglia di sapere li porta a fare domande su domande che riescono a mettere sempre più in difficoltà genitori quanto insegnanti: perché allora non ricorrere a un libro illustrato? Salvo e le mafie è nato proprio per questo scopo.

 Il primo importante punto a favore di questo libro è che non è stato scritto da un autore di libri per bambini, ma da Riccardo Guido che si occupa da tanto tempo di mafie per gli incarichi all’interno della Commissione Parlamentare Antimafia. Un po’ graphic novel e un po’ romanzo, ripercorre la storia della mafia, passando in rassegna tutti i personaggi più noti, come boss, magistrati e giornalisti, che magari troppo spesso si sentono nominare ma non li si conosce veramente (e questo, purtroppo, non accade solo ai bambini…). La scelta narrativa ricade su Salvo, un bambino, che conosce bene la storia della mafia perché pronipote di un mafioso e figlio di un pentito. Il libro non è altro che la narrazione del padre che racconta a Salvo la storia della sua famiglia e del perché lui abbia deciso di uscirne fuori, proprio quando stava per avere un figlio. Quattro capitoli, vedono prima per protagonista il bisnonno, il nonno, poi il padre e infine Salvo. Inutile dire che, le vicende dei protagonisti di fantasia sono fortemente intrecciate ad eventi e personaggi storici.

 La narrazione, ricca di illustrazioni curati da Sergio Riccardi, è accompagnata da schede illustrative, che inquadrano un evento o un personaggio importante con tanto di ritratto rappresentativo. Al termine delle vicende narrate è presente un’interessante appendice che fornisce ulteriori informazioni sull’argomento. Vengono dati consigli su come fare per evitare di finanziare inconsapevolmente la criminalità organizzata (che andrebbero diffusi molto di più, anche nel mondo degli adulti), viene fornito un elenco delle vittime della mafia, con tanto di date e professioni, si passano in rassegna le principali leggi antimafia, sono presenti grafici, ed informazioni sull’organizzazione della magistratura antimafia e di quella delle forze di polizia antimafia.

 Temi come quello della criminalità organizzata sono temi che vanno affrontati fin dalla tenera età perché i bambini consapevoli di oggi, saranno i cittadini consapevoli di domani, perché per combattere qualcosa, bisogna prima conoscerla a fondo e bisogna sapere la storia per non ripetere in futuro gli stessi errori. Agli adulti di oggi, che non hanno avuto questa possibilità, consiglio vivamente di leggere questo libro, semplice ed efficace, per conoscere, quanto meno a grandi linee, questo cancro del nostro Paese, per il quale siamo tristemente famosi in tutto il mondo. Se poi si vuole approfondire, c’è sempre tempo per passare ai ««mattoni»», che, come scrive Raffaele Catone nell’introduzione di questo testo, sono stati scritti e sono disponibili in tantissimi modi e versioni.

Salvo e le mafie

di Riccardo Guido, disegni di Sergio Riccardi

Sinnos

Ed. 2013

13,00€

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...