VACANZE ROMANE

di Giulia Luciani

“Vacanze Romane”, la commedia musicale diretta da Luigi Russo e interpretata da Serena Autieri, Paolo Conticini, Laura Di Mauro, Fabrizio Giannini e Gianluca Bessi, con la partecipazione straordinaria di Fioretta Mari.

La prima si è svolta mercoledì 21 ottobre e lo spettacolo andrà in scena al teatro Sistina di Roma fino al 15 novembre, per poi iniziare la sua tournée nei principali teatri italiani.

vacanze romane2Il musical è tratto dal omonimo film, diretto da William Wyler e interpretato da Audrey Hepburn e Gregory Peck. La storia raccontata è quella della principessa Anna (Serena Autieri), che, dopo aver visitato varie capitali europee, arriva a Roma. Appena giunta nella Città eterna inizia però a manifestare una profonda insofferenza nei confronti della sua vita di palazzo: obbligata a una routine costantemente programmata e ricca di noiosi impegni istituzionali, sotto la supervisione della sua balia (Fioretta Mari), la giovane sogna di vivere, almeno per una volta, come una ragazza comune, godendosi la città da turista e libera di fare ciò che vuole. Così di notte fugge per i vicoli romani alla ricerca di un’evasione fisica e psicologica dalla sua opprimente realtà. Si imbatte presto in Gianni (Paolo Conticini), giornalista squattrinato e in cerca della svolta facile, che vede subito in lei la fonte per il suo articolo migliore. Le nasconde così la sua vera identità e le sue vere intenzioni, come del resto fa Anna, che si presenta a lui e ai suoi amici sotto falso nome. A completare il quadro c’è Otello (Fabrizio Giannini), amico e collega fotografo di Gianni, e la sua fidanzata (Laura Di Mauro), romana verace e talentuosa cantante.

Vacanze Romane è uno spettacolo da non perdere, per una serie di motivi. Il primo aspetto che colpisce il cuore dello spettatore sono le incredibili scenografie, estremamente moderne e innovative. Oltre agli oggetti di scena fisici (tra i quali anche i monumenti iconici della città di Roma) lo spettacolo si avvale dell’uso di  proiezioni estremamente realistiche e suggestive, che rapiscono lo spettatore e lo fanno sognare. Il primo e il secondo atto procedono fluidamente e senza alcuna interruzione, grazie ai repentini cambi di scena: le differenti ambientazioni, infatti, si susseguono in modo estremamente naturale e studiato a regola d’arte. Altro elemento promosso a pieni voti sono le coreografie, particolari, ricercate e coinvolgenti, che si integrano perfettamente alla storia, adattandosi alle varie scene. I ballerini, oltre a cantare in coro, cambiano frequentemente ruolo e abito, dimostrandosi brillantemente capaci di una spiccata versatilità. Gli abiti indossati da personaggi e corpo di ballo sono meravigliosi, curati in ogni piccolo dettaglio, e, grazie alla loro perfetta verosimiglianza, ricreano, con estro e veridicità, gli abiti dell’epoca.

Senza ombra di dubbio la vera stella del musical è Serena Autieri, che interpreta brillantemente la principessa Anna. Bastano ben poche note cantate da lei per emozionarsi all’istante e, spesso, anche commuoversi. Impeccabile nell’aspetto, nel canto così come nella recitazione, personifica divinamente una principessa ingenua che non si è mai scontrata con la gente comune, ma anche gioiosa e affamata di vita vera. Paolo Conticini, nei panni del giornalista Gianni, riesce bene nel suo ruolo, trasmettendo immediata simpatia agli occhi del pubblico e dimostrando le sue ottime doti nella recitazione. Forse leggermente meno nel canto, ma di certo è tutt’altro che semplice tenere testa a Serena Autieri. Grande interpretazione anche quella di Laura Di Mauro, che porta in scena Francesca, che con il suo dialetto, il suo modo di fare estremamente spontaneo e la sua verve interpreta senz’altro il personaggio più divertente, accanto a quello di Otello, un Fabrizio Giannini più romano e irriverente che mai. Spicca anche la partecipazione di Fioretta Mari, una balia esigente prima e preoccupata poi ma dal piglio inconfondibile. Oltre all’immortale storia d’amore Vacanze Romane resta nel cuore anche per il suo omaggio appassionato alla città di Roma, grazie, in primis, alle incredibili scenografie utilizzate.

Pubblicato su Culturiamo.com il 22 ottobre 2015.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...