DJTENORIO

La recensione di “Tenor DeeJay, el Don Juan que no te esperas”, lo spettacolo per le scuole di España Teatro, interpretato da attori madrelingua, andato in scena lunedì 30 novembre presso il Teatro Buonarroti di Civitavecchia.

Lo scorso lunedì mattina le scuole medie di Civitavecchia hanno avuto a disposizione un metodo del tutto innovativo e coinvolgente per imparare lo spagnolo: si tratta di Tenor DeeJay, el Don Juan que no te esperas, lo spettacolo, interamente recitato e cantato in spagnolo, portato in scena al Teatro Buonarroti da España Teatro. Gli studenti si sono trovati di fronte una scenografia molto moderna e innovativa, volta a rappresentare la discoteca Pacha di Ibiza, corredata di tutto l’occorrente: angolo bar, consolle per dj, sfera specchiata e, soprattutto, luci laser e fumo. La storia, ispirata al grande classico di José Zorrilla Don Juan Tenorio, è incentrata sulla figura di Juan, uno strafottente e cinico dj dei nostri giorni che non sembra avere sentimenti e che ritorna in città a seguito di un grave incidente che l’ha visto coinvolto. Qui la storia si intreccia con Inés, la ragazza che lui vorrebbe, Ana, l’amica di lei, e Luis, rivale in amore di Juan. Vestiti alla moda, questi personaggi si scontrano di continuo, tra discussioni e chiarimenti, violenza e tenerezza, odio e amore.

Tenor DeeJay coverIl tutto spesso inframmezzato da coinvolgenti e celebri canzoni spagnole, come Corazón Espinado di Maná e Santana, El mismo sol di Álvaro Soler ed El perdón di Nicky Jam ed Enrique Iglesias, solo per citarne alcune. Grazie alla conoscenza del pubblico di queste canzoni, alla passione con la quale gli attori le hanno cantate, alle loro semplici ma incisive coreografie e, soprattutto, a effetti speciali quali fumo e luci laser, il teatro si è trasformato in una vera e propria discoteca, facendo ballare studenti (e non!) dalla prima all’ultima fila. L’intero spettacolo è decisamente moderno e giovanile e perfettamente adatto a un pubblico di studenti, basti pensare che è presente anche una scena di azione recitata a rallentatore e delle proiezioni sul bancone del bar. Tutta questa spettacolarità non va a discapito della trama, come si potrebbe pensare, perché la storia è ben strutturata, ricca di intrecci amorosi, rancori e colpi di scena.

Il quesito è: i ragazzi saranno riusciti a seguire bene la storia? Bisogna dire che lo spagnolo usato era colloquiale e veloce, lo stesso che si può ascoltare in Spagna tutti i giorni, o quasi. Probabilmente il livello più adatto per seguire bene l’intreccio della trama è uno medio-alto, che dubito sia in possesso degli studenti delle scuole medie. Forse anche per questo i ragazzi si sono particolarmente scatenati durante le canzoni o le scene di azione. Ma, nonostante questo piccolo appunto, l’obiettivo di España Teatro è lodevole e perfettamente condivisibile. Quale modo migliore per far appassionare gli studenti a una lingua se non coinvolgendoli direttamente con storie, canzoni ed emozioni? C’è chi magari avrà compreso tutto, dalla prima all’ultima parola, chi avrà capito qualcosa e chi nulla: fatto sta che probabilmente non saranno stati pochi quelli che, una volta tornati a casa, non dico che avranno avuto voglia di leggersi il Don Juan Tenorio in lingua originale, ma magari di riascoltarsi le canzoni utilizzate con testo alla mano per capirne il significato, magari sì. Ed è così che si inizia, smuovendo l’interesse, esulando un po’, almeno per una volta, dalla classica lezione teorica che si tiene solitamente nelle scuole. In fondo l’aspetto principale, a livello scolastico, che dovremmo apprendere dalla Spagna è proprio l’approccio decisamente più pratico nell’insegnamento come nell’apprendimento. Quindi ben venga España Teatro che trasmette l’interesse per la lingua divertendo!

Pubblicato su Culturiamo.com il 30 novembre 2015

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...