LA MORTE È UN BUCO NERO

nell'orizzonte degli eventi

di Giulia Luciani

Nell’orizzonte degli eventi di David Valentini

Le diverse reazioni delle persone di fronte all’improvvisa morte di una caro.

L’intero romanzo ruota attorno a un avvenimento tragico quanto improvviso: la prematura scomparsa di Daniele Baldi, 22 anni, a causa di un incidente stradale. Federico, il padre, si chiude in se stesso, Barbara, la madre, si preoccupa di organizzare il funerale, Sofia, la sorella adolescente, reagisce ribellandosi ancor di più alla sua famiglia e al mondo intero. Contemporaneamente, in un’altra casa romana, Massimo, un giovane che vive con la sua fidanzata, trova la sua macchina ammaccata, a seguito di una nottata passata a festeggiare un addio al celibato di cui ricorda ben poco. Poco dopo al telegiornale apprende la notizia dell’incidente in cui il ragazzo ha perso la vita e la coincidenza con il luogo e l’orario rispetto al suo rientro a casa lo rendono preda di sensi di colpa, gettandolo nella disperazione più totale.

Nell’orizzonte degli eventi è un romanzo che affronta una tematica terribilmente tragica riuscendo a mantenere la lucidità e il realismo necessari per dipingere le sfaccettature dei caratteri dei diversi protagonisti della storia. L’autore riesce a entrare nella mente di ogni singolo personaggio, riportando in parole tutti i loro ragionamenti e le emozioni che provano nei momenti e nei giorni che seguono il nefasto evento. In questo caso sono proprio loro e il loro differente modo di affrontare il lutto che fanno il romanzo, che può essere definito un thriller psicologico. C’è molta introspezione quindi, anche se l’azione non è del tutto assente, specialmente nel finale: tremendo, spiazzante, azzeccatissimo.

Lo stile che ci accompagna nel corso delle angoscianti pagine di questo romanzo è di base semplice e lineare ma si flette in continuazione in relazione ai vari personaggi, adattandosi ai loro caratteri, ai loro modi di essere e ai loro modi di esprimersi. Il realismo pervade ogni singola frase di questo libro, che ci porta anche a riflettere sull’avvenuta o possibile perdita di un caro, sulle eventuali reazioni a un simile avvenimento e sulla disperazione che ne comporta. Ogni personaggio di Nell’orizzonte degli eventi cerca una propria spiegazione, una propria reazione personale, un proprio modo di affrontare la morte. L’unica cosa certa è il paragone della morte ai buchi neri (o orizzonte degli eventi, da qui il titolo del libro), vero proprio leitmotiv del romanzo: “La morte è un buco nero che tutto attrae, la sua gravità tutto deforma e frantuma.” Dopo un evento del genere la vita di chi ha vissuto a stretto contatto con la persona scomparsa non sarà più la stessa… esattamente come la vostra dopo aver letto questo bel romanzo.

Nell’orizzonte degli eventi
di David Valentini
Nulla Die Edizioni 2016
15,00 euro

Articolo pubblicato su Culturiamo.com il 15 febbraio 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...