image1

di Maurizio Spreghini

Oltre il buio il suo respiro di Elisabetta Barbara de Sanctis

La vita di Laura apparentemente è perfetta con ogni tassello al suo posto, ma qualcosa sconvolgerà quel meccanismo perfetto. Un litigio con il fidanzato Luca e tutto piomba nel buio, giornate d’attesa che col sorgere della luna in un connubio d’eros e trasposizione del corpo, con Laura che vive di ricordi e nella semi-realtà la sua sessualità esigente. D’un tratto con l’allontanamento vitale di Luca, quasi esanime in quel giaciglio, svanisce il trasporto ormonale inspiegabilmente come era nato, ma con nell’aria quel qualcosa che stava tornando.

Elisabetta Barbara de Sanctis, Elibì, è un’autrice emergente del palinsesto narrativo nazionale. Poetessa e scrittrice, trasporta sul chiaroscuro di un foglio le sue emozioni, in quelle mille  sfaccettature a seconda delle situazioni ed esigenze interiori. Questa è la sua opera prima dopo essersi cimentata con approvazione in un’antologia poetica e un paio di racconti erotici.

Elibì, dopo un inizio malinconico dell’opera in cui descrive lo stato d’animo di Laura apparentemente fin troppo (ma che col passare dei capitoli se ne capirà la necessità), sciolina poi una lettura attenta e colma degli eventi. Modo d’introduzione che dissipa abilmente e che trasporta allo stesso tempo il lettore in un turbinio di emozioni; delle più sconfinate, passando repentinamente dallo sconforto della mente e il vigore dell’anima, alla lussuria delicata della carne. Un soffio nel vento di una donna, capace di scindere l’amore per il suo uomo dalla cruenta e paradossale passione degli eventi, dedicandogli ogni attimo della sua esistenza.

Sottile e ben descritta la parte erotica, seppur dalla sola parte femminile, completamente in balia dai tocchi profondi dell’uomo, nella quale il velo della trasgressione della carne rispetto all’anima trasborda. Si amano con le palpebre socchiuse di lei nelle lunghe notti in cui Luca lotta tra la vita e la morte, legati tra loro come da un filo di seta invisibile. Sarà proprio quel legame carnale e dell’anima quasi alla fine a far sì che tutto riprenda una piega terrena, con la forza effimera che diviene così prorompente da renderla indissolubile.

Il romanzo è del genere rosa-erotico, con una spigliata e oculata descrizione sia dell’atto amoroso che della parte di narrativa, in cui l’autrice dispensa ai lettori sia un attento bagaglio interiore sia una passionalità senza limiti. Quel velo che rende quasi unico questo romanzo sta nell’interporre egregiamente la parte erotica, mai scurrile bensì dotata di sfumature e aggettivi che portano il lettore ad immedesimarsi prorompentemente e castamente nei personaggi, alla parte che qualcuno potrebbe pensare di contorno ma che svela il legame dell’anima al trasporto della carne. Emoziona trasportando il lettore in un turbinio di stati d’animo, lasciando a seconda del sesso qualcosa di Laura o Luca sulla carne, senza però scalfire minimamente l’anima.

 

Nulla ha un senso seppur lo si cerchi,

l’anima ne vive di quel trasporto

lasciando al corpo l’ennesima illusione,

dove ogni respiro diviene la via all’infinito.

(Maurizio Spreghini)

 

Oltre il buio il tuo respiro

DI Elisabetta Barbara De Sanctis

Prezzo e-book: € 0,99  cartaceo: € 10,24

Editore: self publishing Amazon

 

 

 

Advertisements

2 pensieri riguardo “I RESPIRI DELLE NOTTI INSONNI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...