di Daniela Esposito

È ricca, la sposo e l’ammazzo di Jack Ritchie

“Non c’è romanzo che non si possa migliorare trasformandolo in un racconto breve.”
Jack Ritchie

Si sa, negli Stati Uniti le forme narrative brevi godono di una considerazione maggiore che in Italia (anche se sembra che qualcosa stia finalmente cambiando anche dalle nostre parti). Tra i fattori determinanti la maggiore fortuna dei racconti nordamericani v’è senz’altro il ruolo di famose riviste, come il “New York Times”, “The Atlantic”, “Harper’s” e molte altre, che ne costituiscono le principali piattaforme di pubblicazione. Dall’enorme fucina statunitense capita che nomi e titoli meritevoli sfuggano per anni all’attenzione di editor e scout nostrani, finché qualcuno, più fortunato o forse più attento, “pesca” la carta vincente compiendo quello che per l’avido lettore è di fatto un miracolo. È quanto successo a Marcos y Marcos con Jack Ritchie.

A vent’anni dalla prima edizione italiana di È ricca, la sposo e l’ammazzo, la casa editrice milanese ripropone, nella sua collana MiniMarcos, la raccolta con cui aveva introdotto John George Reitci, alias Jack Ritchie, al pubblico italiano, attraverso la traduzione di Sandro Ossola.

Nato a Milwaukee, Wisconsin, nel 1922, Ritchie rifiuta la professione di sarto ereditata dal padre per seguire quella di scrittore, soprattutto di racconti gialli. Per il suo lavoro, pubblicato su numerose riviste tra le quali l’“Alfred Hitchcock’s Mystery Magazine” e l’“Ellery Queen’s Mystery Magazine”, si guadagna la stima di illustri contemporanei come Alfred Hitchcock, Donald E. Westlake ed Anthony Boucher[1] e, nel 1982, vince un Edgar Award. Alcune delle sue storie sono state adattate per la televisione e una, The green heart, nel 1971 è stata trasposta in un film intitolato A new leaf, diretto da Elaine May e interpretato da quest’ultima insieme a Walter Matthau. In Italia il film è conosciuto con il titolo È ricca, la sposo e l’ammazzo, sapientemente ripreso da Marcos y Marcos per la raccolta.

I 12 racconti che compongono il volume sono caratterizzati da un intreccio labirintico che, fin dalla prima battuta, trascina il lettore in un vortice di euforia ludica che culmina nel momento rivelatorio finale. Gli intrighi narrati da Ritchie sono come quei rompicapo in cui basterebbero poche mosse per svelarne il meccanismo ma che, nell’ingegnosità che tesse la trama esterna, ingannano e rapiscono l’osservatore che deve scoprirne la soluzione. Il trucco, per cui l’inganno pur essendo davanti ai nostri occhi resta celato, è in parte rivelato in una delle storie, in cui un bambino è l’unico in grado di cogliere la logica dell’evidenza, che invece sfugge alla più complessa mente adulta.

Altro elemento vincente è costituito dai personaggi: gli antieroi tipici della letteratura hard-boiled, genere in cui parte dell’opera di Ritchie trova la migliore collocazione, anche se non sempre esattamente calzante. I protagonisti dei racconti sono degli esseri razionali il cui senso etico è spesso compromesso ma, a volte, da killer e truffatori diventano vittime di qualche raggiro; o da uomini comuni diventano spietati giustizieri o illecitamente ricchi; altri, al contrario, rinunciano improvvisamente ai loro scopi criminosi scoprendo di avere già raggiunto, senza accorgersene, il benessere agognato.

Lo stile e l’umorismo di Ritchie prendono forma in una prosa asciutta, priva di fronzoli e informazioni inutili, in cui ogni elemento è perfettamente dosato già a partire dagli efficaci incipit, incredibili calamite che non lasciano il tempo di pensare ad altro che all’enigma intravisto in quelle prime poche righe. Lasciamo al lettore il piacere di risolverlo.

È ricca, la sposo e l’ammazzo
di Jack Ritchie
Marcos y Marcos 2016
10,00 €

 

 

[1] Simms Richard, Jack Ritchie: An Appreciation and Bibliography, consultato il 17 luglio 2016, http://henryturnbuckle.tripod.com/index.htm.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...