UN 11 SETTEMBRE ALTERNATIVO

Di Eros Mammoliti

Napalm! Di Luca Fassi

“È proprio questo il potere sovrannaturale dello scrittore: gli universi creati da voi, a differenza di quelli reali, sono perturbabili” Luca Fassi

2001, 11 settembre. E l’attentato contro il Word Trade Center di New York non è avvenuto. Perché la polizia ha fermato in tempo gli attentatori; prima che salissero sugli aerei. Ma non è sufficiente per vivere in pace. Il semplice fatto di avere scoperto i piani per gli attentati rende furioso il governo degli USA e lo spinge a reagire. Questo lo scenario alternativo che ci viene presentato e nel quale si muovono i personaggi del romanzo.

11-settembre

La vita prosegue e nel frattempo inizia un nuovo anno accademico nell’Università Hemingway, un complesso alle pendici delle Dolomiti, relativamente isolato dal mondo circostante. E tra gli studenti nuovi si trova anche Luca Secchia, diciannovenne neo diplomato. Il quale inizia una nuova, ma normale, vita da universitario. Un bungalow monolocale soppalcato assegnatogli dall’università; nuovi compagni di corso, con vari dei quali stringerà amicizia; un professore carismatico. Ed una vicina di bungalow veramente carina.

Il ragazzo sarà inizialmente preso dalle lezioni, dall’attrazione per la vicina di casa (Alessandra), dalle sfide a carte nell’aula fumo, dalla preparazione degli esami, dalle bevute con i nuovi amici e da tutte quelle piccole cose che segnano la quotidianità di qualunque studente universitario che per la prima volta va a vivere da solo.

Ma le notizie del mondo esterno li raggiungono anche nel loro isolamento, la bolla del campus, quindi i ragazzi vengono a conoscenza della crisi internazionale che sta peggiorando. Nonostante le Torri Gemelle siano ancora in piedi gli Stati Uniti stanno comunque organizzando la guerra contro l’Iraq; colpevole di aver progettato di distruggerle. Però non sono solo le notizie ad entrare nel campus. Infatti una notte Luca, mentre sta sulla veranda nel tentativo di riprendersi da un incubo, nota nel prato un disco di vinile del gruppo The Napalms e decide di raccoglierlo. Il giovane si incuriosisce ma non lo può ascoltare non essendo in possesso di un giradischi. Che invece possiede la sua vicina Alessandra. E la ricerca può iniziare.

Ottima descrizione psicologica dei personaggi; gli incubi ricorrenti del protagonista sono descritti in modo veramente realistico; non viene tralasciata nemmeno la psicologia dei coprotagonisti ed ognuno di loro viene correttamente caratterizzato. Alessandra, Riccardo, Matteo, Sergio e Aaron. Leggendo il libro ci sembra di essere presenti anche noi nell’aula fumo o alle lezioni di scrittura creativa del dottor Favaro, di percorrere il cammino dei limoni con gli studenti o di accompagnarli in mensa.

Curata la scelta delle parole, anche se in alcuni momenti l’autore sceglie costruzioni linguistiche particolarmente complesse. Veramente realistiche le lezioni di scrittura creativa e le spiegazioni del professor Favaro (che fornisce spunti interessanti anche per i lettori oltre che per i propri alunni); dalla scelta degli argomenti al modo di svilupparli in aula, all’ordine in cui le lezioni vengono tenute. Ben realizzato il momento di “scrittura nella scrittura” quando Luca scrive un racconto (presente nel testo) per il suo corso. Peccato per alcuni dettagli non accurati nella ricostruzione storica di una realtà lontana solamente quindici anni.

Molto aperto il finale, che lascia al lettore la possibilità di immaginare il perché siano successi molti dei fatti descritti nel libro. E di ipotizzare come possa proseguire la storia. Che in realtà non finisce con il libro ma lascia lo spazio per infinite alternative.

Il punto di forza del libro è certamente la costruzione dei personaggi e delle ambientazioni, mentre ho trovato delle mancanze a livello di svolgimento del racconto e nella motivazione di alcuni accadimenti. Mancanze che spero siano imputabili ad una volontà di lasciarle all’ interpretazione di chi legge. Al contrario l’autore approfondisce adeguatamente la storia alternativa, quello che sarebbe potuto succedere al mondo se… Libro consigliato a chi cerca qualcosa di particolare, diverso dal solito modo di raccontare; non consigliato invece a chi vuole storie concluse e ben spiegate. Richiede comunque attenzione nella lettura per poter essere capito correttamente.

Napalm!

Di Luca Fassi

Leone Editore 2015

Euro 12,00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...